GIORNATA DI MEDITAZIONE 18 MARZO 2012

A chi è rivolta

Giornata aperta a tutte le persone che hanno voglia di meditare, stare insieme, gioire, ascoltare e aprire i sensi, celebrare l’arrivo della primavera e condividere un differente modo di stare con sé e con gli altri.

Obiettivi

Ritrovare una competenza rispetto al proprio benessere e sperimentare un ruolo attivo.

Sperimentare la riattivazione delle proprie esperienze sensoriali.

Permettere alle persone di tornare in contatto con  la forza che è dentro di loro.

La Physis citata da Berne (1969) quale “forza di crescita della natura che fa si che gli organismi evolvano in forme superiori: I’embrione diventa adulto, il malato può guarire e le persone sane realizzano le loro idee”.

Tempi

Dalle 10 alle 17.00

E’ prevista una pausa pranzo: ogni partecipante porterà cibi e bevande (non alcoliche) da condividere. Sono preferibili cibi leggeri.

Metodologia

Percorso esperienziale di gruppo volto a far sperimentare ai partecipanti l’esperienza della meditazione, oltre alla ricchezza del gruppo.

Nella giornata sono previste meditazioni dinamiche, statiche, cenni teorici, momenti di condivisione.

Numero dei partecipanti

Minimo 10 massimo 25 partecipanti

Dove

Via Sardegna, 37  Brescia

Abbigliamento

È consigliato un abbigliamento comodo (tuta) calzini, maglietta di ricambio, coperta e cuscino. Portare una benda per coprirsi gli occhi durante le meditazioni dinamiche.

Conduce

Maddalena Bergamaschi

Il ricavato della giornata sarà devoluto all’Associazione Kenya Insieme – Progetto Matunda Sabaki-  con l’obiettivo di sostenere le cure mediche di base.

Nel 2011, anche grazie alla vostra partecipazione, siamo riusciti ad attivare per Kenya Insieme, il Servizio Sanitario di base al Sabaki una volta la settimana. Con i contributi raccolti riusciamo a garantire la presenza sul territorio di un medico di base privato e di due infermieri distrettuali, il trasporto in ospedale oltre ad i farmaci necessari, sino a fine febbraio 2012.

Nell’intento di proseguire l’attuazione di questo piccolo progetto per i mesi successivi è necessario reperire altri fondi con varie iniziative quali il mercatino dei manufatti africani e le giornate di meditazione.



 


Posted in Incontri, Uncategorized | Leave a comment

LA MEDITAZIONE IN PSICOTERAPIA

In questi ultimi anni la meditazione e le pratiche spirituali si sono diffuse a vari livelli, a tal punto da divenire un fenomeno “trendy”, vissuto spesso in modo superficiale.
Nella società moderna siamo portati a seguire le mode, a correre, ad essere rivolti verso l’esterno e, a volte, anche la ricerca interiore assume una connotazione superficiale dove la scoperta e la ricerca del proprio sé pare passi attraverso una soluzione magica proveniente dall’esterno.
Noi, invece, abbracciando i versi di Oscar Wilde e Marcel Proust, crediamo che:
“Lo scopo della vita è lo sviluppo di noi stessi, la perfetta realizzazione della nostra natura. E’ per questo che noi esistiamo” (Oscar Wilde) e che
“La saggezza non ci è donata: dobbiamo scoprirla da soli dopo un viaggio che nessuno può intraprendere per noi o risparmiarci” (Marcel Proust).

Abbiamo sperimentato in prima persona che la pratica costante della meditazione porta a cambiamenti psicologici e fisici.
“Quello che si sperimenta durante una seduta di meditazione, così come accade per una composizione musicale o un momento d’amore, può essere solo provato per esperienza diretta. Ciononostante gli effetti della meditazione sul corpo e la mente possono essere indagati dalla scienza” (Dalai Lama).
Nel nostro percorso abbiamo conosciuto differenti pratiche meditative, ma la costante comune a tutte è la ricerca del vero sé libero da condizionamenti, l’ascolto e l’accettazione di se stessi e degli altri e il conseguente sviluppo di una consapevolezza individuale e successivamente collettiva. Abbiamo inoltre verificato come meditare in gruppo sia una risorsa preziosa poiché favorisce di sperimentare livelli più profondi di percezione, di tranquillità ed imprime una solidità all’esperienza.
Ritroviamo questi stessi elementi nella filosofia dell’Analisi Transazionale che abbracciamo come modello teorico di riferimento nella pratica psicoterapeutica.  La psicoterapia è, un viaggio alla scoperta di se stessi.
La commistione tra psicoterapia e meditazione per noi è divenuta negli anni oggetto di studio, ricerca, sperimentazione e di continua crescita personale.
“…se voi pensate per un momento che la vita spirituale, si possa trasmettere attraverso le labbra, vi prego, credetemi, siete in errore… non è sufficiente saziare le orecchie e gli occhi, ma è necessario che i nostri cuori si sveglino e che le nostre mani e i nostri piedi si diano da fare. … che le nostre mani e i nostri piedi si muovano all’unisono con i nostri cuori” (Gandhi in “La voce della verità”).

Posted in Uncategorized | Leave a comment

PROPOSITO DI UN UOMO RESPONSABILE

La nostra paura piu’ profonda non e’ di essere inadeguati
la nostra paura piu’ profonda e’ che siamo potenti oltre misura
E’ la nostra luce, non le nostre tenebre che piu’ di tutto ci spaventa.
Chiediamo a noi stessi chi sono io per essere brillante, formidabile, pieno di talento e di risorse?
Ma di fatto chi siete voi per non esserlo?
Voi siete figli e figlie di Dio
il vostro giocare al ribasso non serve al mondo
non c’e’ niente di illuminato nel ridurre se stessi per far si che gli altri non si sentano insicuri intorno a voi.
Siamo nati per rendere manifesta la gloria di Dio che e’ dentro di noi.
non e’ che sia solo in alcuni di noi, e’ in ognuno di noi
e quando permettiamo alla nostra luce propria di risplendere
inconsciamente diamo il permesso ad altre persone di fare lo stesso
Nel liberarci dalle nostre paure
la nostra presenza automaticamente libera gli altri.
(Nelson Mandela, 1994)

Posted in Uncategorized | Leave a comment